Energia domani 2007

Tomorrow’s Energy 2007

6-10 febbraio 2007 / February 6th–10th, 2007

fieramilano Rho
 

 

convegno organizzato da
conference organized by

Fiera Milano Tech 

con la promozione di
promoted by

FAST

Associazione energia – Anie - Anima

  Programma con la collaborazione di  Programme with the cooperation of

H2It – Associazione italiana idrogeno e celle a combustibile

Irc Lombardia 

fieramilano




 
Elenco eventi  in programma  -  Informazioni  -  Modalità di partecipazione  -  Scheda di registrazione  - Locandina formato pdf






Presentazione / Introduction

Dopo trent’anni di successi la tradizionale rassegna Intel cambia sede, si rinnova e si divide in due: EnerMotive e LivinLuce. EnerMotive è l’evento che unisce il mondo dell’energia elettrica da fonti convenzionali, rinnovabili e alternative all’eccellenza di prodotti e sistemi per l’automazione di fabbrica e il controllo di processo.
La presenza di tutta la business community rende la nuova manifestazione una vetrina tra le più importanti al mondo, panoramica di un mercato con un valore complessivo, in Italia, di oltre 26 miliardi di euro.
Si tratta di un settore strategico per il futuro stesso del pianeta. Basti pensare che secondo l’Agenzia internazionale dell’energia (IEA), la domanda mondiale di energia primaria crescerà, da oggi al 2030, di circa il 50% e quella dell’energia elettrica raddoppierà.
Come soddisfare questa esigenza è uno dei temi al centro del dibattito congressuale curato da Fiera Milano Tech con la collaborazione di Anie, Anima e Fast.

After thirty successful years, the traditional Intel Exhibition is to adopt a new revitalised format, changes its venue and splits into two:  EnerMotive and LivinLuce.  EnerMotive is the event which unites the topic of electrical energy (from alternative, renewable and conventional sources) with the areas of product excellence and factory & process automation systems. 

Its audience, which is represented by a complete spectrum of the business community, will contribute in making the new event one of the most important showcases in the world, serving a market which, in Italy alone, is worth more than 26 billion Euros. This market constitutes a strategic sector for the future of the planet. Suffice it say that, according to the International Energy Agency (IEA), worldwide gas demand is expected to grow, from now until 2030, by approximately 50%, and demand for electrical energy is expected to double. The question on how to satisfy growing energy demand requirements is just one of the subjects which will be at the heart of the conference, organised by Fiera Milano Tech in association with Anie and Fast.
 

 

Torna all'elenco



 

Elenco eventi  in programma
Cliccare sui titoli
 

Torna all'elenco


Incontro di apertura / Opening Session
6 febbraio, Auditorium, Centro Congressi Stella Polare, (tra i Padiglioni 7 e 9)
February 6th, Auditorium, Convention Center Stella Polare, (between pavilions 7 and 9)
fieramilano, Rho

Energia domani 2007: l’Italia nello scenario energetico europeo
Tomorrow’s Energy 2007: Italy and the energy scenario in Europe

6 febbraio, Auditorium, Centro congressi Stella Polare, fieramilano, Rho
February 6th, Auditorium, Convention Center Stella Polare
 

Le piattaforme tecnologiche europee dell’energia. Il contributo dell’innovazione alla strategia energetica europea
European technology platforms on Energy. The contribution of innovation to the European energy strategy: what, when, how?

7 febbraio, sala Sagittarius, Centro congressi Stella Polare, fieramilano, Rho
 

Efficienza energetica: una chimera senza norme cogenti?
Energy efficiency: a dream without strict rules?

8 febbraio, sala Sagittarius, Centro congressi Stella Polare, fieramilano, Rho
 

Energie rinnovabili: è il momento di passare ai fatti
Renewable Energies: it’s time for actions

9 febbraio, sala Sagittarius, Centro congressi Stella Polare, fieramilano, Rho
 

La rivoluzione elettrica per la partiva Iva e le famiglie: protagonisti a confronto
The electric revolution for the Value Added Tax (V.A.T.)
and the families: the protagonists are confronted

9 febbraio, sala Sagittarius, Centro congressi Stella Polare, fieramilano, Rho
 

Stazioni di rifornimento di idrogeno. Le indicazioni del progetto Hy Approval per un sistema di autorizzazioni comunitario
Hydrogen Refuelling Stations.
Update of the EU project HyApproval to create a standarized authorization procedure for Europe
9 febbraio, workshop con la collaborazione di H2It, sala LEM 4B (lungo il corridoio sopraelevato tra i Padiglioni 18 e 22), fieramilano, Rho
workshop with the cooperation of  H2It, 9th February, hall LEM 4B (along the mezzanine between pavilions 18 and 22)

Torna all'elenco



 

Incontro di apertura /Opening session

6 febbraio, Auditorium, Centro Congressi Stella Polare (tra i Padiglioni 7 e 9)

February 6th, Auditorium, Convention Center Stella Polare (between pavilions 7 and 9)

fieramilano, Rho  

Inaugurazione congiunta delle manifestazioni

The joint opening session of the Exhibitions

• LivinLuce

• EnerMotive

• Build UP Expo
 

Torna all'elenco

 Programma
 

9.00

Registrazione dei partecipanti / Registration
 

9.30

Saluti istituzionali e inaugurazione delle rassegne fieristiche/Welcome speeches from representatives of institutions and opening of exhibitions

Claudio Artusi, Amministratore Delegato Fiera Milano/Chief Executive officer of Fiera Milano

Bruno Pavesi, Presidente Fiera Milano Tech/President of Fiera Milano Tech

Corrado Peraboni, Presidente Rassegne/President of Rassegne

Roberto Formigoni, Presidente Regione Lombardia/President of the Lombardy Region *

Letizia Moratti, Sindaco di Milano/Mayor of the city of Milan  *

 

segue / to follow

 

10.30

Energia domani 2007: l’Italia nello scenario energetico europeo/Tomorrow’s Energy 2007: Italy and the energy scenario in Europe

1a sessione: Confronto industria istituzioni/Industry faces Institutions
 

12.50

Cerimonia di premiazione/Award Cerimony

Innovation & Design Award

promossa da/promoted by Fiera Milano Tech
 

13.30

Pausa pranzo/Lunch break
 

14.30

2a sessione: Strategie degli operatori/Energy stakeholders strategies

 

 

* invitato/invited

 

Torna all'elenco



Energia domani 2007: l’Italia nello scenario energetico europeo

Tomorrow’s Energy 2007: Italy and the energy scenario in Europe

6 febbraio, Auditorium, Centro congressi Stella Polare, fieramilano, Rho

February 6th, Auditorium, Convention Center Stella Polare

 Torna all'elenco
 

Il convegno affronta le diverse problematiche della questione energetica europea e italiana attraverso il confronto tra i rappresentanti delle istituzioni e i protagonisti del sistema delle imprese, chiamati a valutare le proposte del libro bianco di Anie e Anima.
Tra i temi discussi – e che sono solo alcuni di quelli che devono affrontare i responsabili della politica energetica – vi sono, ad esempio, le strategie a breve e medio termine, talvolta compromesse dalle scelte dei paesi fornitori; gli scenari di lungo periodo, concordi sull’impennata delle importazioni fino al 70% dei fabbisogni europei senza adeguate misure correttive; i ritardi delle fonti rinnovabili ad occupare il loro spazio; l’altalena dei prezzi e l’insicurezza degli approvvigionamenti; l’inosservanza della tempistica nelle applicazioni delle decisioni operative; le aggregazioni tra società e nuovi grandi operatori sulla scena mondiale; le rilevanti differenze tra gli stati membri dell’Unione.

Le risposte possibili a questo quadro complesso sono innanzitutto sintetizzate nel libro verde della Commissione europea del marzo 2006 “Una strategia europea per un’energia sostenibile, competitiva, sicura”: competitività e mercato interno, diversificazione, solidarietà, sviluppo sostenibile, innovazione e tecnologia, politica estera.

Un ulteriore contributo è atteso dal nuovo libro bianco sottoposto alla valutazione di alcuni tra i principali rappresentanti della domanda e dell’offerta di tecnologie, sistemi e componenti per la produzione, la trasmissione e la distribuzione elettrica.

 

The conference tackles the divergent problems associated with energy-related matters at both Italian and European levels by way of making a comparison between the institutions’ representatives and the business community, who are called upon to evaluate the proposals presented in Anie’s White Paper.
Among the topics up for discussion (which are only a representative sample for which the responsible authorities with energy policies must negotiate) are: medium to short-term strategies, which are sometimes, compromised by the choices made by the energy-supplying countries; long-term scenarios, which are unanimous on the import upsurge of up to 70% of the European requirements without providing adequate corrective measures; the delay taken for renewable sources to receive sufficient attention; the see-saw effect on energy prices and the insecurity faced by the out-sourcing sector; non-compliance in the application of operative decisions in terms of timing; the mergers between corporations and the new larger operators on a worldwide level; the most noticeable differences between the members of the European Union.

Possible answers to this complex set of questions are, first of all, summarised in the March 2006 European Commission Green Paper, “A European strategy for sustainable, competitive and secure energy”, covering: competition and internal markets; diversification, solidarity, sustainable development, innovation & technology and foreign policy.

A further contribution to this issue is expected with the launch of Anie’s White Paper, which is currently undergoing evaluation from a number of key players from within the supply and demand technological sector, the field of production systems and components, and from the area of electricity transmission and distribution.

 

 

 

 Torna all'elenco



1a Sessione – Confronto industria e istituzioni

1st Session - Industry faces Institutions
 

6 febbraio, Auditorium, Centro congressi Stella Polare, fieramilano, Rho

February 6th, Auditorium, Convention Center Stella Polare

Torna all'elenco

 Programma
 

 

Coordina: Alessandro Clerici, Vice Presidente Fast

Chairman: Alessandro Clerici, Vicepresident of Fast

 

10.30

Introduzione ai lavori/Introduction

Guidalberto Guidi, Presidente Anie/President of Anie

Adolfo Colombo, Presidente Fast /President of Fast
 

10.45

Lo scenario mondiale dell’energia/World Energy Scenario

Noé Van Hulst, Direttore politiche di lungo termine Aie / Director for long term policy IEA
 

11.15

Politica e strategia europea per l’energia/European Policy and Strategy for Energy

Rappresentante Commissione Europea / European Commission Representative
 

11.45

Industria ed energia/Industry and energy

Emma Marcegaglia, Vice Presidente Confindustria / Vicepresident of Confindustria
 

12.15

Interventi invitati/Invited Speakers

Bruno D'Onghia, Rappresentante Edf in Italia / Edf Representative in Italy
Dierk Paskert, Vice Presidente E.On /
Senior Vice President Corporate Development of E. On
 

12.50

Cerimonia di premiazione/Award Cerimony  

Innovation & Design Award promossa da/promoted by FieraMilanoTech
 

13.30

Chiusura della sessione/Closure

Pausa pranzo / Lunch break

 

 

2a  Sessione –  Strategie degli operatori

                        Energia: l’industria elettromeccanica in Italia. Declino o rilancio?

2nd  Session –  Energy stakeholders’ strategies

                        Energy: Electromechanical Industry in Italy. Decline or Restart?

6 febbraio, Auditorium, Centro congressi Stella Polare, fieramilano, Rho

February 6th, Auditorium, Convention Center Stella Polare

Torna all'elenco

 Programma

 

  Coordina/Chairman: Angelo Airaghi, Presidente/President of Associazione Energia-Anie
   

14.00

Registrazione dei partecipanti/Registration

14.30

Introduzione ai lavori e saluti ai partecipanti/Introduction and welcome

Guidalberto Guidi, Presidente Anie/President of Anie

Ettore Riello, Presidente Anima/President of Anima
 

14.45

Energia: l’industria elettromeccanica in Italia. Declino o rilancio?

Presentazione del libro bianco Anie e Anima

Energy: Electromechanical Industry in Italy. Decline or Restart?

White Paper by Anie and Anima

Angelo Airaghi, Presidente Associazione Energia-Anie/President AE of Anie

 

 

15.15

Tavola rotonda coordinata da/Round table chaired by Jacopo Giliberto, Sole 24 ore

con la partecipazione di/with the partecipation of:

 

Maurizio Brancaleoni, Vicepresidente Anima / Vicepresident of Anima

 

Franco Carini, Presidente Aice-Anie / President of Aice-Anie

 

Flavio Cattaneo, Amministratore Delegato Terna / Chief Executive Officer of Terna

 

Vincenzo Giori, Vicepresidente Anie / Vicepresident of Anie

  Enrico Grigesi, Amministratore Delegato Enipower / Chief Executive Officer of Enipower

 

Gian Francesco Imperiali, Past president Anie

 

Umberto Quadrino, Amministratore Delegato Edison / Chief Executive Officer of Edison

 

Carlo Tamburi, Direttore acquisti e servizi Enel / Director Enel

 

Giuseppe Zampini, Past president Associazione energia Anie

 

Giuliano Zuccoli, Presidente Federutility / President of Federutility
 

17.10

Interventi del pubblico / Discussion
 

17.30

Considerazioni conclusive / Final remarks

 

Alessandro Ortis, Presidente Aeeg / President of Energy Authority

 

Paolo Giaretta, Sottosegretario Ministero sviluppo economico / Viceminister for economic development

 

 

 Torna all'elenco



 

Le piattaforme tecnologiche europee dell’energia. Il contributo dell’innovazione alla strategia energetica europea

European technology platforms on Energy. The contribution of innovation to the European energy strategy: what, when, how?
 

7 febbraio, sala Sagittarius, Centro congressi Stella Polare, fieramilano, Rho

 

 Torna all'elenco
 

Non esiste una risposta univoca alla questione energetica europea in senso generale. Tale principio vale anche per le soluzioni che si attendono dalla ricerca e dall’innovazione. A titolo indicativo il ventaglio delle opportunità può comprendere: tecnologie relative all’energia rinnovabile, applicazioni industriali accettabili per il carbone pulito, meccanismi per la cattura e lo stoccaggio dell’anidride carbonica, biocarburanti economici per i trasporti, nuovi vettori energetici quali l’idrogeno, le tecnologie connesse con le pile a combustibile, l’efficienza energetica, reattori di 4a generazione e in prospettiva anche la fusione nucleare avanzata.

Questi e altri contributi sono inseriti nel tema 5 Energia del 7° Programma quadro ricerca 2007-2013 dell’Unione europea. Ma anche le Piattaforme tecnologiche europee specificatamente orientate all’energia svolgono un ruolo indispensabile per assicurare il coinvolgimento di tutti i protagonisti per lo sviluppo delle applicazioni commerciali: idrogeno e celle a combustibile, fotovoltaico, combustibile convenzionale senza emissioni, bioenergia, reti intelligenti, biocarburanti, eolico.
Altre possono essere avviate in seguito.
L’incontro offre l’occasione per conoscere gli esperti impegnati nelle grandi iniziative di collaborazione tra pubblico e privato e capire l’apporto di tali programmi alle tre componenti della strategia europea per l’energia: sostenibilità, competitività, sicurezza degli approvvigionamenti.

 

There is not one answer only to solve the energy needs of Europe. This is also true for the solutions that are expected form research and innovation.
A combination of different pathways could be considered: renewable energy, clean coal, carbon sequestration, biofuels for transport, new energy vectors as hydrogen, fuel cell technologies, energy efficiency, fourth generation reactors or even advanced nuclear fusion.

These and other contributions are part of the Theme Energy of the Seventh Framework Programme 2007-2013 of the European Union. 
The European Technology Platforms on Energy play an important role in involving the key public and private actors in the development of market ready applications:  Hydrogen and fuel cells, Photvoltaics, Zero Emission Fossil Fuel Power Plants, Forest Based Sector, Smart Grids, Biofuels and Wind.

This seminar offers the opportunity to meet the experts, involved in these public and private partnerships, and to hear about the contribution of the Platforms to the EU’s energy policy drivers: sustainability, competitiveness and security of supply.

 

Torna all'elenco

 Programma
 

14.00

Registrazione / Registration
 

14.30

Introduzione a cura del coordinatore/Introduction by the chairman

Alessandro Clerici, Vicepresidente Fast
 

14.40

L’idrogeno e le celle a combustibile/Hydrogen and Fuel Cell – HFP

Giuseppe Rovera, Member Advisory Council HFP
 

15.10

Fotovoltaico / Photovoltaics

Perezagua Emiliano, Platform chairman
 

15.40

Centrali alimentate con combustibili fossili senza emissioni/Zero Emission Fossil Fuel Power Plants – ZEP

Roberto Garosi, Business Development, Ansaldo Energia
 

16.10

Reti intelligenti / Smart grids

Peter Vaessen, Future Power System, Kema
 

16.40

Biocarburanti / Biofuels

Paolo Mairone, Crf
 

17.10

Eolico / Wind

Britta Thomsen, Ewea
 

17.40

Dibattito e chiusura del convegno / Discussion and closure

 

 Torna all'elenco



 

Efficienza energetica: una chimera senza norme cogenti?

Energy efficiency: a dream without strict rules?

8 febbraio, sala Sagittarius, Centro congressi Stella Polare, fieramilano, Rho

 

 Torna all'elenco
 

Il Piano d’azione per l’efficienza energetica dell’Unione europea, presentato il 19 ottobre 2006, contiene una serie di provvedimenti prioritari con una gamma di 75 iniziative per mobilitare opinione pubblica, decisori e operatori sul mercato e spingerli ad usare meglio questa insostituibile risorsa. Vengono proposte norme minime di rendimento energetico per un ampio ventaglio di apparecchiature e prodotti (elettrodomestici, pompe, ventilatori industriali ...), gli edifici, i servizi energetici, i processi e le infrastrutture.
Si deve cominciare dal ridurre le perdite a livello di generazione, trasmissione e distribuzione dell’elettricità; anche il settore dei trasporti deve fare la sua parte con auto a basso consumo, con il miglioramento dell’efficienza dei sistemi stradali ferroviari marittimi e aerei. Naturalmente non può mancare una politica dei prezzi adeguata e prevedibile; occorre pure un programma articolato e continuativo per la sensibilizzazione dei cittadini; i piccoli cambiamenti nelle abitudini dei singoli fanno risparmiare denaro e aiutano l’ambiente.
Il piano intende aumentare la competitività dell’Unione, migliorare la qualità della vita delle persone, creare occupazione, crescere l’esportazione di nuove tecnologie.
L’ambizione è grande: risparmiare il 20% di energia entro il 2020, cioè circa 390 Mtpe; abbattere le emissioni di Co2 di 780 Mte, il doppio degli impegni assunti per il Protocollo di Kyoto entro il 2012; ridurre il costo dei consumi energetici di oltre 100 miliardi di € l’anno.
Sul piano tecnico, organizzativo e comportamentale l’obiettivo si può raggiungere, come dimostrano le esperienze in corso, alcune delle quali vengono presentate nell’incontro. Ma oltre alle buone intenzioni occorrono regole chiare, applicabili, cogenti.

The Action plan for EU energy efficiency, presented on 19th October 2006, contains a package of priority measures covering a range of 75 initiatives aimed at mobilising public opinion, and coaxing market operators and decision-makers into utilising irreplaceable energy sources more efficiently. These initiatives include minimum energy performance standards for a wide range of equipment and appliances (household goods, industrial pumps and fans,…), buildings, energy services, processes and infrastructure. A good starting point would be to reduce losses in the generation, transmission and distribution of electricity. The automobile industry must also play a key role in this initiative by producing fuel efficient vehicles and there must also be a marked improvement in aviation, maritime, railway and road transport systems.  Obviously, all these factors call for an adequate and predictable pricing policy, in addition to an articulated and on-going programme to raise public awareness so that small changes made by individuals may contribute to financial savings and help the environment at the same time.

The plan’s objectives are multifold: it intends to increase EU competitiveness, improve its citizens’ quality of life, boost employment opportunities and increase the exports of energy-efficient technology.

With these ambitious targets in mind, the EU seeks to achieve a saving of 20% by 2020, i.e. approximately 390 MTPE by reducing the emission of CO2 by 780 MTE (which represents twice as much as the pledge made under the Tokyo Protocol by 2012), and by lowering the cost of energy consumption by more than 100 billion euros annually.

This objective, which will be demonstrated by a number of real life events at the Conference, may be accomplished on a technical, an organisational and a behavioural level. However, in order for this aim to be achieved, a series of clear, applicable and binding regulations must also be implemented.

 

  Torna all'elenco

 Programma
 

14.00

Registrazione / Registration
 

14.30

Introduzione a cura del coordinatore / Introduction by the chairman

Roberto Taranto, Direttore generale Anie/General director of Anie
 

14.45

La strategia europea per l’efficienza energetica/The European strategy for energy efficiency

Samuele Furfari, Direzione Generale TREN, Commissione Europea/DG TREN European Commission
 

15.15

Strategie nazionali e regionali/National and regional strategies

Gianni Silvestrini, Ministero Sviluppo economico / Ministry  of Economic Development

Mauro Fasano, Responsabile UO Progetti integrati, Direzione reti pubblica utilità, Regione Lombardia / Lombardy region
 

16.00

Le riduzioni dei consumi energetici nelle imprese giapponesi/The reduction of energy consumption in Japanese enterprises

Akira Koudate, Jmac consultants
 

16.20

La posizione dell’industria italiana/Italian industry’s position

Alessandro Clerici, Anie

Maurizio Brancaleoni, Anima
 

17.00

Un caso di successo /Success story

Pietro Palella, Direttore generale ST Microelectronics/Director general of ST Microelectronics
 

17.30

Dibattito e chiusura del convegno/Discussion and closure

 

 

 Torna all'elenco


 

Energie rinnovabili: è il momento di passare ai fatti

Renewable Energies: it’s time for actions

9 febbraio, sala Sagittarius, Centro congressi Stella Polare, fieramilano, Rho

 Torna all'elenco


 

Come avviene per l’efficienza energetica, anche le fonti rinnovabili sono al centro delle scelte dell’Unione europea e degli stati membri per: il contributo alla riduzione delle emissioni, gli obblighi internazionali assunti, l’offerta senza emissioni di Co2, la capacità di rispondere alla domanda crescente.

Nel 2010 l’apporto delle rinnovabili potrebbe attestarsi intorno al 12% del fabbisogno; nel 2020 dovrebbe avvicinarsi al 20%; nel 2030 sarebbe del 24%. Tutto questo all’interno dello scenario dell’Agenzia internazionale per l’energia (Aie) che stima un incremento della domanda primaria mondiale di energia di circa il 50%, sempre entro il 2030.

Le nuove tecnologie e le esperienze acquisite fanno ritenere che l’ambizioso obiettivo sia raggiungibile. Il convegno vuole in primo luogo presentare le strategie adottate dall’Unione e la conseguente politica dell’Italia; mette a confronto tali scelte istituzionali con le posizioni di operatori rappresentativi del settore; descrive alcune applicazioni di successo. 

 

Alongside energy efficiency, tof renewable energy sources are another main focus for the EU and its are member states, with particular attention  towards its contribution to emission reduction, the undertaking of international commitments, the supply of CO2-free emissions and the ability to meet ever-increasing demands.

By 2010 the contribution given by renewable energy sources may be to equal approximately 12% of requirements; by 2020 the figure should be nearer to 20% and by 2030 it may be 24%. These figures have been forecast by the International Energy Agency (IEA) which predicts an increase in worldwide primary energy demands of approximately 50% by 2030.

The newly acquired technologies and experiences make it possible to assert that this ambitious objective may be within our reach. The conference intends to present, in the first instance, the strategies adopted by the EU and the consequent Italian policy, then illustrate a comparison between the institutions’ political stance and the viewpoint of the professional community and finally portray a number of successful applications.
 

 

Torna all'elenco

 Programma

 

9.30

Registrazione/Registration
 

10.00

Introduzione e quadro di riferimento a cura del coordinatore/Introduction by the chairman

Roberto Longo, Presidente Aper/President of Aper
 

10.30

La posizione europea/European position

Samuele Furfari, Direzione Generale TREN, Commissione Europea/DG TREN European Commission
 

11.00

Gli operatori tra esperienze e aspettative nei settori delle rinnovabili/The stakeholders’ experiences and expectations
 

Eolico/Wind:
Paolo Paoletti, Direttore Divisione eolica Sorgenia/
Director of Wind area of Sorgenia
 

Fotovoltaico/Photovoltaic:
Gianluca Bertolino, Direttore generale Isofoton /Director general Isofoton

 

Idroelettrico/Hydroelectric:
Sergio Ercoli, Amministratore delegato Eusebio Energia/Chief Executive Officer Eusebio Energia

 

Biomassa/Biomass:
Fabio Sissot, Ricerca e sviluppo
Euroenergy Group/Research and Development Euroenergy Group
 

12.20

Dibattito/Discussion
 

13.00

Conclusione del convegno/Closure

 

 Torna all'elenco



 

La rivoluzione elettrica per la partiva Iva e le famiglie: protagonisti a confronto

The electric revolution for the Value Added Tax (V.A.T.) and the families: the protagonists are confronted

9 febbraio, sala Sagittarius, Centro congressi Stella Polare, fieramilano, Rho

 

 Torna all'elenco
 

Dal luglio 2004 qualsiasi impresa o possessore di partita Iva può accedere al mercato  libero dell’energia elettrica e coglierne i benefici che offre, tra cui la riduzione del costo. A partire dal luglio 2007 tale opportunità viene estesa anche all’utilizzo domestico. Il passaggio da “utente” a “cliente” è un’occasione da non perdere per quanti intendono profittare della suddetta normativa.

Dal canto loro le aziende fornitrici di elettricità stanno adeguandosi al nuovo sistema; è in atto una forte competizione tra i vari operatori per contendersi gli utenti finali con sconti e servizi. L’imperativo è allargare il mercato con tipologie contrattuali da adattare alle differenti esigenze dei clienti. Questi, senza rischi d’interruzione del servizio e senza oneri, possono scegliere il fornitore autorizzato e i servizi aggiuntivi che lo stesso può essere in grado di dare.

Il convegno ha l’obiettivo di far conoscere il meccanismo messo in atto, valutarne il potenziale sui beneficiari, metterne in luce eventuali punti critici, suggerire miglioramenti.

 

Since July 2004 any business or VAT-registered entity has had the opportunity of accessing the electrical energy free market and reaping the benefits that it has to offer, including, amongst others, cost reductions. As from 2007, this opportunity will also be extended to domestic users. The transition from “user” to “customer” is a prospect which is not to be missed by those intent on profiting from the new regulations.

The electricity suppliers are adapting their practises to the new system as fierce competition is the order of the day for operators striving to obtain a stronger customer base by means of discounts and services. The goal is to increase their market share by offering diversified services which are geared towards their customers’ range of requirements, whereby a specific supplier and any add-on services maybe selected together, without any interruption to the service or indeed, any further charges. 

The objective of the conference is to raise awareness of the newly-implemented regulations, evaluate their potential for the beneficiaries, highlight any criticism and suggest improvements.
 

 

Torna all'elenco

 Programma

 

14.00

Registrazione / Registration
 

14.30

Introduzione a cura del coordinatore/Introduction by the chairman

Giancarlo Manzoni, Presidente Aee di Aeit / President of Aee - AEIT
 

14.45

Le indicazioni dell’Aeeg per il mercato elettrico/Aeeg’s choices for electric market

Roberto Malaman, Direttore generale / General director Aeeg
 

15.15

Le aspettative degli utilizzatori / User’s expectations

Marco Plini, Responsabile Energia Confartigianato / Officer in Charge of Energy Confartigianato
Pier Paolo Masciocchi, Responsabile Area Innovazione Servizi e Utilities
Confcommercio / Chief Executive Officer Innovation Services and Utilities Area of Confcommercio
 

15.45

Esperienze/Experiences

Luca Alippi, Amministratore delegato E.On Italia / Chief Executive Officer E.On Italia, Presidente Aiget / President Aiget

Riccardo Bani, Direttore generale Sorgenia / Director General of Sorgenia

Luca Dal Fabbro, Direttore Marketing Divisione mercato Enel / Director Marketing Market Area of Enel

Luca De Rosa, Responsabile Area micro business, Edison/Officer in Charge of  Edison micro Area business
Roberto Gilardi, Direttore Aem energia / Director Aem energia

 

17.10

Discussione e chiusura del convegno/Discussion and closure

 

 Torna all'elenco



 

Stazioni di rifornimento di idrogeno

Le indicazioni del progetto Hy Approval per un sistema di autorizzazioni comunitario

Hydrogen Refuelling Stations

Update of the EU project HyApproval to create a standarized authorization procedure for Europe

workshop con la collaborazione di H2It, 9 febbraio / workshop with the cooperation of  H2It, 9th February
sala LEM 4B (lungo il corridoio sopraelevato tra i Padiglioni 18 e 22), fieramilano, Rho

hall LEM 4B (along the mezzanine between pavilions 18 and 22)

 

 Torna all'elenco
 

Il futuro dell’economia dell’idrogeno deve poter contare sull’infrastruttura; lo sviluppo della mobilità innovativa e non inquinante ha bisogno di stazioni di rifornimento di idrogeno sul territorio. Perciò la Commissione europea sta sostenendo il progetto Hy Approval finalizzato alla preparazione del manuale per installare i suddetti impianti di servizio secondo i migliori standard e le più adeguate regole autorizzative. E così 23 organizzazioni (grandi aziende, piccole e medie imprese, enti, agenzie e associazioni) in rappresentanza di cinque stati membri (per l’Italia ci sono la Fast, Federazione delle associazioni scientifiche e tecniche e H2It, Associazione italiana idrogeno e celle a combustibile), grazie ai fondi del 6° Programma quadro ricerca dell’Unione europea, stanno valorizzando competenze e professionalità anche di Stati Uniti e Cina per:

- raccogliere e valutare le normative a livello internazionale, comunitario e dei singoli paesi;

- evidenziare le nuove tecnologie;

- far emergere le capacità progettuali;

- stringere collaborazioni con le autorità nazionali competenti;

- costruire il più ampio consenso verso procedure autorizzative praticabili.

- redigere la Guida pratica per la realizzazione di stazioni di servizio per il rifornimento di idrogeno.

Il workshop presenta la prima bozza del manuale e vuole raccogliere suggerimenti migliorativi e indicazioni propositive dagli esperti e dai rappresentanti delle autorità competenti. Con la disponibilità di tutti si può ottenere un documento condiviso, applicabile, rispettoso delle normative di riferimento, in linea con le più severe aspettative di sicurezza, capace di cogliere le esigenze innovative, pronto ad adattarsi all’evoluzione  tecnologica.

N.B.: Ai partecipanti viene consegnata la prima bozza della Guida. Per prepararsi all’incontro si consiglia la consultazione del sito: www.hyapproval.org

 

Hydrogen transport applications rely on a new infrastructure; the development of innovative, non-polluting vehicles will need a well spread network of hydrogen refuelling stations throughout Europe.

Therefore the European Commission is sponsoring the project HyApproval to prepare a Handbook to install the necessary refuelling equipment according to the latest safety and technical standards.

More than 23 private and public organisations are represented in the project, divided of five EU Member States (for Italy FAST, the Italian Federation of Scientific and Technical Associations and H2IT, the Italian Hydrogen ad Fuel Cell Association are present). Thanks to funding of the EU Sixth Framework Programme, they are combining expertise and different competences, including those of the US, Japan and China, in order to:

- collect and validate codes, standards and regulation on international, EU and national level;

- identify new relevant technologies;

- distillate best practice;

- develop close collaboration with local responsible authorities;

- build as much consensus to develop a common authorisation procedure;

- write the Handbook for the Installation of Hydrogen Refuelling Station in Europe.

The Workshop will present the first draft of the Handbook and will offer the opportunity for local experts and authorities to give their comments and suggestions. Only with the input of all involved it will be possible to create a common and useful document, taking into consideration all relevant codes, standards and regulations, in line with the most rigid safety aspects and including the latest innovative technologies.

N.B.: all participants will receive the draft of the Handbook. Please consult the HyApproval website for further information: www.hyapproval.org

 

 Torna all'elenco

 

Programma preliminare

 

14.00

Registrazione dei partecipanti e distribuzione della documentazione/Registration
 

14.30

Introduzione ai lavori/Introduction

Marieke Reijalt, Direttore H2It, Director H2It
 

14.45

Il progetto Hy Approval/The HyApproval Project

Reiner Wurster, coordinatore/coordinator Hy Approval
 

15.30

Il manuale Hy Approval/HyApproval Handbook

Leonardo Pellegrini, Eni
 

16.15

L’autorizzazione di una stazione con idrogeno in Italia/Authorization in Italy: an example

Salvatore Carbonaro, Eni Refining and Marketing
 

16.45

Discussione/Discussion
 

17.30

Chiusura dei lavori/Closure

 

 

 Torna all'elenco



 

Informazioni generali

 

Torna all'indice

Sede/Venue

L’incontro di apertura del 6 febbraio 2007 si svolge presso l’Auditorium del Centro congressi Stella polare; i convegni dal 7 al 9 febbraio si tengono nella sala Sagittarius, sempre del Centro congressi a fieramilano, Rho (tra i padiglioni 7 e 9).

The opening address on the 6th February 2007 will be held in the Auditorium of the Stella Polare Convention Centre. The conferences from the 7th to the 9th February will be held in the Sagittarius Conference Room Convention Centre (between Halls 7 and 9), at the Fiera Milano, Rho.
 

 Modalità di partecipazione/How to attend

La partecipazione ai convegni è gratuita, previa registrazione restituendo la scheda di partecipazione o tramite il sito http://www.fieramilanotech.it

Il presente invito dà diritto all’ingresso presso il Centro congressi Stella Polare, raggiungibile entrando da una delle seguenti porte di accesso: Porta Est - Porta Ovest - Porta Sud (dedicata ai congressisti).

Per programmi ed informazioni sui convegni rivolgersi alla Fast.

Per visitare la sezione espositiva di EnerMotive, è consigliabile la pre-registrazione sul sito http://www.fieramilanotech.it presentando alle reception il pdf di conferma (inviato per e-mail), si potrà acquistare la tessera di ingresso a tariffa ridotta:

- biglietto per 1 giorno di visita   € 5 (anziché € 15)

- biglietto per 2 giorni di visita    € 10 (anziché € 25)

- biglietto per 5 giorni di visita    € 20 (anziché € 35)

La stessa tessera dà diritto all’accesso ai padiglioni di LivinLuce e Build UP Expo.


Attendance to the conference is free; simply complete and hand in the form or apply on-line 
http://www.fieramilanotech.it

The invitation card gains entry to the Stella Polare Convention Centre, which may be reached by one of the following gates: East Gate – West Gate – South Gate. The latter is for Conference members.

For a programme or for further information on the Conference please contact Fast.

For those wishing to visit the EnerMotive and LivinLuce exhibitions it is possible to register on-line (fee payable) at http://www.enermotive.com/

 

Informazioni per “EnerMotive”/Information on “EnerMotive”

Orario visitatori: 10.00-18.00 continuato/Opening hours: All day from 10.00-18.00

Ingressi visitatori: Porta Est, Porta Ovest/Visitors’ entrance: East Gate, West Gate

 

Torna all'indice

Come arrivare a EnerMotive/How to get to EnerMotive

In Auto: dalle autostrade A7 Genova e A1 Bologna: Tangenziale Ovest dir. Nord e indicazioni Fiera Milano; da Milano autostrada A4 Torino-Venezia: uscita Pero-Fiera Milano.

In Treno: Stazione Centrale: metro Linea Verde (dir. Abbiategrasso/fermata Cadorna-Triennale), poi Linea Rossa (direzione Rho-Fiera).

In Metro: Linea Rossa per Rho-Fiera Milano.

In Aereo: da aeroporto Linate: autobus n° 73 per piazza San Babila e metro Linea Rossa per Rho-Fiera Milano; da aeroporto Malpensa: treno Malpensa Express ogni 30” per Milano Stazione Cadorna e metro Linea Rossa per Rho-Fiera Milano.


By Car:
from the A7 motorway from Genoa or the A1 motorway from Bologna, take the west ring road (Tangenziale Ovest) and head north following the directions to Fiera Milano; from Milan take the A4 Turin to Venice motorway and exit at Pero-Fiera, Milan.

By Train: from the Central Station (Stazione Centrale): take the Green Line (Linea Verde) underground towards Abbiategrasso and get off at Cadorna-Triennale, then take the Red Line (Linea Rossa) underground for Rho-Fiera.

By Underground: take the Red Line (Linea Rossa) underground towards Rho-Fiera, Milan.

By Plane: from Linate airport: take the  n° 73 bus for piazza San Babila and then take the Red Line  (Linea Rossa) underground for Rho-Fiera Milan; from Malpensa airport : take the Malpensa Express train which runs every 30 minutes to Milan Cadorna Station and then take the Red Line  (Linea Rossa) underground for Rho-Fiera Milan.

 

Segreteria/Secretariat

Fast

P.le R. Morandi, 2 – 20121 Milano

Tel. 02.77790305-304

Fax 02.782485

e-mail: ivana.marin@fast.mi.it 

Torna all'indice