torna alla home page

La città che cambia
Fiera Milano Rho, 6-10 febbraio 2007

Convegno Fast nell'ambito di Build UP Expo (Salone dell'architettura e delle costruzioni)
con la collaborazione di AEIT, AIAS, ANIT, CIAM, SCI, SIG.

e con il supporto di Irc Lombardia



Elenco eventi  in programma - Informazioni - Modalità di partecipazione - Scheda di registrazione - Locandina formato pdf - doc

 

Build Up Expo è il nuovo salone delle architetture e delle costruzioni che si propone agli operatori italiani e internazionali come rassegna di sistema, focalizzandosi in particolare sull’innovazione di processi, prodotti, tecnologie e soluzioni integrate. In tale contesto la Fast e alcune sue federate organizzano il convegno ‘La città che cambia’, per illustrare i più significativi mutamenti che stanno favorendo le trasformazioni urbane.

La Fast partecipa a Build Up Expo con uno spazio espositivo per promuovere il progetto europeo ProEcoPolyNet.
ProEcoPolyNet è un network per la promozione dei risultati della ricerca nel settore delle eco-tecnologie per l’edilizia, micro poligenerazione, tecnologie rinnovabili per il riscaldamento e il raffreddamento degli edifici (www.proecopolynet.info).

 


Elenco eventi  in programma

Cliccare sui titoli


Incontro di apertura di LivinLuce, EnerMotive e BuildUpexpo
6 febbraio, Auditorium Centro Congressi Stella Polare

Progetti sostenibili per città del futuro

7 febbraio, convegno Fast, sala Libra, Centro Servizi

Tecnologie e materiali per la città che cambia

7 febbraio, convegno SCI Lombardia, con la collab. di Fast, sala Libra, Centro Servizi

Sistemi  energetici integrati per le città

8 febbraio, convegno AEIT, con la collaborazione di Fast, sala Libra, Centro Servizi

Riqualificazione energetica degli edifici esistenti
alla luce dei nuovi provvedimenti di legge

8 febbraio, convegno ANIT con la collaborazione di Fast, sala Libra, Centro Servizi

Progettare e costruire nel sottosuolo delle città
Dall'innovazione salute e sicurezza

9 febbraio, convegno SIG con la collaborazione di Fast, sala Libra, Centro Servizi

Costruire in elevazione

9 febbraio, convegno CIAM con il patrocinio di ANIAI, e la collaborazione di Fast, sala Libra, Centro Servizi

Progettare e costruire nel rispetto della sicurezza, della salute e dell'ambiente
10 febbraio, convegno AIAS con la collaborazione di Fast, sala Libra, Centro Servizi

 


 

 
 
Incontro di apertura
6 febbraio, Auditorium, Centro Congressi Stella Polare, Fiera Milano Rho
Inaugurazione congiunta delle manifestazioni: • LivinLuce • EnerMotive • Build Up Expo

Torna all'elenco

Programma

9.00

Registrazione dei partecipanti

9.30

Saluti istituzionali e inaugurazione delle rassegne fieristiche
Claudio Artusi, Amministratore delegato Fiera Milano
Bruno Pavesi, Presidente Fiera Milano Tech
Corrado Peraboni, Presidente Rassegne
Roberto Formigoni, Presidente Regione Lombardia*
Letizia Moratti, Sindaco di Milano*

10.30

Energia domani 2007: l’Italia nello scenario energetico europeo
1a sessione: Confronto industria istituzioni ore 10.30-12.45

 

2a sessione: Strategie degli operatori ore 14.00 – 18.00 (vd. programma EnerMotive)

12.45

Cerimonia di premiazione
Innovation & Design Award promossa da Fiera Milano Tech

* invitato

Progetti sostenibili per città del futuro
7 febbraio, convegno Fast, sala Libra, Centro Servizi

Torna all'elenco

Il mondo si sta sempre più urbanizzando; ma il modello di sviluppo delle città sembra avere conseguenze negative insostenibili. L’ambiente costruito dall’uomo genera un contesto destinato a influenzare la qualità della vita. Le città sono inquinate, richiedono sempre più energia, sono soggette a interruzioni elettriche e soffocano nel traffico. Gli edifici consumano più risorse di industria e trasporti, e quindi sono responsabili di emissioni nocive.
E’ necessario un cambiamento. Il settore edile può contribuire con costruzioni sostenibili, ovvero a basso costo ambientale e sociale durante tutto il loro ciclo di vita. Il quadro normativo sembra recepire queste problematiche e sta spingendo il comparto delle costruzioni verso la sostenibilità, con l’obbligo di certificare qualità e prestazioni. L’edilizia è dunque chiamata a rispondere ad una sfida già sperimentata dall’industria tradizionale: mantenersi sul mercato garantendo prodotti sicuri, a basso consumo e ridotte emissioni nocive, di qualità certificata, con garanzia e “libretto di istruzioni”, ancor prima di realizzarli.
La conferenza intende definire come progettare, promuovere e realizzare competenze e prodotti necessari a rendere l’ambiente costruito compatibile con quello naturale, secondo le esigenze dello sviluppo sostenibile nell’economia post-Kyoto. Perciò i contributi affrontano, da un lato l’analisi del futuro mercato con presentazione di alcuni progetti di città sostenibili, dall’altro la prefabbricazione con macchine a controllo numerico per produzione personalizzata a costi di massa. Infine si affronta la riduzione della dipendenza dalle risorse naturali grazie al miglioramento delle competenze professionali.

 Programma

 

9.30

Registrazione dei partecipanti

 

10.00

Introduzione ai lavori
Adolfo Colombo, Presidente Fast


Visualizza la relazione (pdf)

10.20

Sviluppo sostenibile e città del futuro
Gian Carlo Magnoli, Magnoli e Partners


Visualizza la relazione (pdf)

11.00

Politica: Indicazioni di cambiamento per il futuro delle città europee
Alvise Simondetti, Arup, Londra, Uk


Visualizza la relazione (pdf)

11.40

Technologia: Industrializzazione della sostenibilità in edilizia
Jarmo Suominen, Mit, Cambridge, Usa


Visualizza la relazione (pdf)

12.20

Competenze: Nuove figure professionali per progettare e gestire le città del futuro
Roger Talbot, Rtal Ltd, Edimburgo, Uk

 

12.40

Dibattito e chiusura della conferenza

 N.B.: servizio di traduzione simultanea italiano/inglese

Segreteria scientifica
Fast
p.le R. Morandi 2 – 20121 Milano
e-mail: fast@fast.mi.it

 

Tecnologie e materiali per la città che cambia
7 febbraio, convegno Sci Lombardia con la collaborazione di Fast, sala Libra, Centro Servizi

Torna all'elenco

 

La ricerca e la tecnologia hanno fatto molti progressi negli ultimi decenni, pure per il comparto delle costruzioni. Sono significativi i benefici già introdotti, ma ci sono ancora notevoli potenzialità per i prossimi anni.
Lo conferma questo convegno organizzato per affrontare argomenti relativi a nuovi materiali e tecnologie per il loro impiego nella nuova edilizia. Viene fatto riferimento, a titolo di esempio, soprattutto a materiali fotocatalitici con ridotto impatto sulle emissioni, ad elementi modulari per l’inserimento della tecnologia fotovoltaica nella costruzione e all’utilizzo innovativo di materiali polimerici.
 

Programma

14.00

Registrazione dei partecipanti e caffé  di benvenuto

14.30

Saluti e introduzione ai lavori
Mario Marchionna, Presidente Sci Sez. Lombardia

14.45

Materiali cementizi fotocatalitici
Enrico Borgarello, Natale Pimpinelli, Italcementi

15.15

Edifici e sfruttamento dell’energia solare, una collaborazione auspicabile
Francesca Ferrazza, Eni

15.45

Benessere, confort abitativo e risparmio energetico: il sistema di isolamento a cappotto Mapetherm
Amilcare Collina, Mapei

16.15

Monitoraggio della qualità degli ambienti: dal controllo degli inquinanti atmosferici alla domotica
Dario Narducci, Università Milano Bicocca

16.45

Materiali polimerici per la città che cambia: problemi e soluzioni
Riccardo Po, Eni

17.15

Dibattito e chiusura dell’incontro

Segreteria scientifica
SCI sez. Lombardia
p.le R. Morandi 2 – 20121 Milano
tel. e fax 02.784545

 

Sistemi energetici integrati per la città
8 febbraio, convegno Aeit con la collaborazione di Fast, sala Libra, Centro Servizi

Torna all'elenco

 

La diffusione di sistemi energetici innovativi, per struttura e tecnologia, nelle città è indiscutibilmente dipendente da problematiche di impatto ambientale e da ampi aspetti collegati alla “sostenibilità”.
La politica degli incentivi può anticipare i tempi, ma resta sempre valida l’importanza della fattibilità degli interventi e del rispetto di precisi obiettivi e tra questi quelli economici a medio e lungo termine.
L’incontro di studio pone pertanto particolare attenzione alla proposizione di sistemi di produzione energetica integrata anche con microgenerazione, all’esame degli investimenti e delle leggi che li favoriscono.
 

Programma

9.30

Registrazione dei partecipanti

10.00

Introduzione ai lavori

 

Francesco Gagliardi, Presidente AEIT

10.15

La sfida dell’energia e la sfida urbana

 

Luigi Fusco Girard, Facoltà di Architettura, Università di Napoli

10.30

La riqualificazione urbana, le stazioni ferroviarie, la razionalizzazione dei servizi

 

Luigi Battistelli, Facoltà di Ingegneria, Università di Napoli

10.45

La città elettrica: modalità di trasporto e tecnologie

 

Ennio Cascetta, Presidente Comitato di Coordinamento degli Assessori ai Trasporti e alla Viabilità delle Regioni

11.00

La città del sole e la città a idrogeno

 

Stefano Madeddu, ENEXON

11.15

Le reti energetiche integrate nella città che cambia

 

Furio Cascetta, Presidente Wincomers

11.30

Razionalizzazione dei consumi e monitoraggio energetico via satellite

 

Domenico Villacci, TEDASS

11.45

Building automation

 

Enrico Anzuini, Schneider

12.00

La domotica del futuro

 

Ernesto Santini, bTicino

12.15

Risparmiare energia e aumentare il confort mediante impianti elettrici innovativi
  Ferdinando Girardi, Gewiss

12.30

La security del futuro, la qualità dell’energia e la sicurezza della città del futuro

 

Francesco Gagliardi, Facoltà di ingegneria, Università di Napoli
Luca Lo Schiavo, Autorità per l'Energia Elettrica e il Gas

12.45

Discussione

13.15

Chiusura

Segreteria scientifica

Aeit
P.le R. Morandi 2 – 20121 Milano
Tel. 02.77790209
fax 02.798817
e-mail: sartori@federaeit.it
www.aeit.it

Riqualificazione energetica degli edifici esistenti
alla luce dei nuovi provvedimenti di legge

8 febbraio, convegno Anit con la collaborazione di Fast, sala Libra, Centro Servizi

Torna all'elenco

 

Gli edifici esistenti (con ristrutturazione parziale e integrale) rappresentano ormai gran parte del mercato edilizio nel nostro paese, e questa tendenza è destinata ad accentuarsi nei prossimi anni. L’intervento sul costruito presenta problematiche molto diverse rispetto alla nuova edificazione e necessita di soluzioni appositamente studiate.
Il convegno fa il punto sui possibili interventi e sulle tecnologie disponibili alla luce degli incentivi fiscali e dei nuovi provvedimenti legislativi. In particolare l’accento viene posto su:
-  incentivi fiscali previsti dalla Finanziaria 2007 per gli interventi a favore del risparmio energetico
-  decreto di modifica al Dlgs 192-2005 (Recepimento della Direttiva 02/91 Ce) atteso entro i primi mesi del 2007
-  linee guida per la certificazione energetica degli edifici.
Tenendo in considerazione le prescrizioni menzionate vengono presentate le tecnologie applicabili per il raggiungimento degli obiettivi prescritti. Viene fatto anche riferimento alla prestazione acustica degli edifici, data la forte correlazione tra gli argomenti.

Programma 

14.00

Registrazione dei partecipanti e caffé di benvenuto

14.30

Saluti e introduzione ai lavori
Sergio Mammi, Presidente Anit

14.45

La certificazione energetica degli edifici: stato dell’arte, normativa e possibilità di applicazione agli edifici esistenti
Giuliano Dall’O’, Politecnico di Milano

15.30

La manovra finanziaria 2007: incentivi per il recupero energetico degli edifici esistenti
Sergio Mammi, Presidente Anit

16.15

Correlazione dei requisiti di risparmio energetico con i requisiti di acustica e sicurezza al fuoco
Matteo Borghi, Anit

17.00

Tecnologie per il recupero energetico degli edifici: un caso di studio sulle coperture
Simona Lombardelli, Teicos

17.45

Dibattito e chiusura del convegno

Segreteria scientifica
Anit
Via Matteo Civitali 77 – 20148 Milano
Tel. 02.40070208
Fax 02.40070201
e-mail: anittep@anit.it
 

Progettare e costruire nel sottosuolo delle città
Dall’innovazione salute e sicurezza
9 febbraio, convegno Sig con la collaborazione di Fast, sala Libra, Centro Servizi

Torna all'elenco

 

Viviamo un momento di particolare difficoltà congiunturale. Architetti, ingegneri, imprenditori, ecc., si trovano a dover contrastare vincoli oggettivi di natura paesaggistica, urbanistica o ambientale tali da rendere sempre più difficile la collocazione o l’ampliamento di insediamenti produttivi, infrastrutturali e di servizio in un contesto urbanistico che deve tener conto delle molteplici esigenze dello sviluppo del territorio. Ne consegue la necessità di trovare nuove soluzioni e l’idea di utilizzare il sottosuolo come riserva inesauribile di nuovi spazi è considerata con crescente interesse. Numerosi sono gli esempi di altre nazioni che hanno largamente valorizzato il loro sottosuolo in questo senso. In Norvegia, paese meno antropizzato del nostro, ma dove la cultura di salvaguardia del paesaggio e dell’ambiente è assai più vera e genuina, esiste un piano di utilizzazione di tale spazio destinato ad arrivare a oltre 2 milioni di m3 per abitante.
Benché oggi i notevoli progressi compiuti in fatto di conoscenze tecniche progettuali, tecnologie di scavo e rivestimento facciano sì che una realizzazione sotterranea non sia più un’avventura a rischio, né tecnico né economico, permane ancora in Italia troppa diffidenza e soprattutto scarsa conoscenza riguardo alle innumerevoli possibilità di utilizzo del sottosuolo, dove potrebbero vantaggiosamente collocarsi tutte quelle infrastrutture, civili, industriali, militari, ecc. indispensabili alla moderna vita associata, che influenzano negativamente la qualità della vita dell’uomo sulla superficie, producendo sconvolgimenti paesaggistici, ambientali ed estetici.
Attraverso l’illustrazione delle importanti esperienze maturate nel mondo in tema di utilizzo di spazi sotterranei vengono forniti, a tutti coloro che hanno la responsabilità della pianificazione territoriale e della progettazione delle opere, le informazioni indispensabili per operare in maniera più moderna e corretta.

Programma 

9.30

Registrazione dei partecipanti

 

10.00

 

Saluti delle autorità

Introduzione ai lavori
Adolfo Colombo, Presidente Sig-Fast-Aniai

10.20

Bold & Visionary Planning of Tunnels & Underground Space
Harvey Parker, Presidente Ita / Aites

 

Il sotterraneo nelle infrastrutture urbane

10.40

Nuova viabilità dei Bastioni
Giancarlo Parola, Presidente Edera srl Ingegneria

10.55

Cantiere del Nuovo Polo Provinciale di Eccellenza
Dante O. Benini, Presidente Benini & Partners Architects

11.10

Parcheggi e archeologia nel sottosuolo di Milano
Norberto Moser, Amministratore delegato Codelfa

11.25

Parcheggi in centro storico realizzati con sistemi automatici meccanizzati
Antonio Arienti, Direttore generale settore Italia, Trevi

 

ITA / AITES Gruppo di lavoro n. 20

11.40

Soluzioni in sotterraneo dei problemi urbani

 

Claude Berenguier, Segretario generale Ita/Aites

 

Il sotterraneo nei trasporti urbani

12.00

La metropolitana napoletana
Giannegidio Silva, Presidente MN Metropolitana di Napoli

12.15

La nuova linea “C” di Roma
Giovanni Simonacci, R.U.P., Linea C, Roma Metropolitane

12.30

La metropolitana di Torino
Ilario Signoretti, Direttore generale div. MetroFerro GTT

12.45

Sviluppi della rete metropolitana di Milano
Marco Broglia, Responsabile Area Trasporti Metropolitana Milanese

 

Conclusioni e discussione

13.00

Conclusioni

 

Sebastiano Pelizza, Professore Costruzioni di Gallerie, Politecnico di Torino

13.20

Discussione

 N.B.: servizio di traduzione simultanea italiano/inglese

Segreteria scientifica
Società di servizi Sig srl
P.za San Marco 1 – 20121 Milano
Tel. 02.6575710
Fax 026599758
e-mail: info@societaitalianagallerie.it

 

Costruire in elevazione
9 febbraio, convegno Ciam, con il patrocinio di Aniai e la collaborazione di Fast, sala Libra, Centro Servizi

Torna all'elenco

 

Costruire in altezza rappresenta un tema di importante attualità negli scenari urbani contemporanei. Infatti, la concentrazione abitativa nelle città, associata alla carenza di spazi, spinge a ricercare alternative alle soluzioni tradizionali. Le passate esperienze e gli studi alla base delle recenti realizzazioni dei fabbricati costruiti in elevazione determinano lo sviluppo di nuove metodologie progettuali e tecnologie attuative.L’incontro affronta i suddetti argomenti richiamando l’attenzione su alcuni elementi rilevanti e in particolare: gli aspetti urbanistici; le problematiche strutturali; i caratteri distributivi e normativi; la logistica e le tecniche costruttive. 

Programma 

14.00

Registrazione dei partecipanti e caffé di benvenuto

14.30

Saluti e introduzione ai lavori
Adriano de Maio, Presidente del Collegio Ingegneri e Architetti di Milano
Adolfo Colombo, Presidente Aniai e Fast
Carlo Maria Masseroli, Assessore allo Sviluppo del Territorio, Comune di Milano

15.00

Aspetti urbanistici
Giovanni Oggioni, Direttore Pianificazione urbanistica generale, Comune di Milano

15.30

Problematiche strutturali
Mauro Giuliani, Direttore Soc. Redesco

16.00

Caratteri distributivi e normativi
Carlo Valtolina, Vicepresidente Ciam

16.30

Logistica e tecniche costruttive
Antonio Rognoni, Direttore generale Infrastrutture Lombarde

17.00

Conclusioni

 

Antonio Migliacci, Presidente Cise

17.30

Discussione

Segreteria scientifica
Ciam – Collegio ingegneri e architetti di Milano
C.so Venezia 16 – 20121 Milano
Tel. 02.76003509
Fax 02.76022755
e-mail: segreteria@collegioingegneriarchitettimilano.it
 

Progettare e costruire nel rispetto della sicurezza, della salute e dell’ambiente
I sistemi di gestione per le opere e la qualificazione professionale degli operatori
10 febbraio, convegno Aias con la collaborazione di Fast, sala Libra, Centro Servizi

Torna all'elenco

 

Il convegno intende illustrare modelli organizzativi relativi ai sistemi di progettazione, di gestione e di manutenzione per la sicurezza, salute ed ambiente inerenti alle grandi opere.
C’è l’intenzione di presentare l’orientamento dell’Aias per promuovere l’istituzione di una catena omogenea di imprese e di professionisti qualificati, aventi contenuti armonizzati a livello europeo e utilizzanti una terminologia, una teoria, una metodologia e una prassi condivise per la gestione della sicurezza, della salute e dell’ambiente nelle infrastrutture di rilevanti dimensioni.
Inoltre l’Aias intende promuovere modelli applicativi efficaci per gestire la progettazione, la costruzione e la manutenzione di piccole e medie opere nel rispetto della sicurezza, della salute e dell’ambiente.

 Programma 

9.30

Registrazione dei partecipanti

10.00

I sistemi di gestione per la sicurezza, la salute e l’ambiente nel settore costruzioni
Giancarlo Bianchi, Presidente Aias e Enshpo Chair

10.20

Il sistema di qualificazione e di certificazione dei coordinatori di sicurezza in fase di progettazione e di costruzione
Roberto Capra, Vicepresidente Aias e Amministratore unico ICPrev

10.40

Il sistema di accreditamento professionale europeo – Focus International - per la sicurezza nel settore costruzioni
Ramon Puig I Soler, Presidente Focus International

11.00

Attività dell’Organismo Aias  dei coordinatori della sicurezza nel settore delle costruzioni (OACC): buone pratiche in materia di prevenzione e protezione contro le cadute dall’alto nei cantieri
Vincenzo Zaffarano, Coordinatore OACC

 

Esempi applicativi

11.20

Progettazione e costruzione delle grandi e piccole opere nel rispetto della sicurezza e salute e, possibilmente, con criteri ergonomici
Carlo Pozzi, Coordinatore Comitato costruzioni Aias

11.40

I sistemi di progettazione, gestione e manutenzione per la prevenzione nelle grandi opere
Douglas De Franciscis, MWH ambiente e sicurezza

12.00

Interventi programmati e dibattito

12.45

Chiusura del convegno

Segreteria scientifica
Aias – Associazione professionale italiana ambiente e sicurezza
Via del Vecchio Politecnico 7 – 20121 Milano
Tel. 02.76002015
Fax 02.76020494
e-mail: presidenza@networkaias.it
 

 

Torna all'elenco

 


Informazioni generali

Sede

L’incontro di apertura del 6 febbraio 2007 si svolge presso l’Auditorium del Centro congressi Stella polare; i convegni della Fast e delle sue associate si tengono nella sala Libra del Centro servizi, Fiera Milano, Rho (tra i padiglioni 7 e 9).

Modalità di partecipazione

La partecipazione ai convegni è gratuita, previa registrazione restituendo la scheda o tramite i siti www.fast.mi.it
 o www.buildupexpo.com.
Il presente invito dà diritto all’ingresso presso il Centro servizi raggiungibile entrando da una delle seguenti porte di accesso: Porta Est - Porta Ovest - Porta Sud (dedicata ai congressisti).
Per programmi ed informazioni sugli eventi rivolgersi alla Fast o alle segreterie scientifiche.
Per visitare i Saloni Build Up Expo, LivinLuce e EnerMotive, sono disponibili biglietti invito gratuiti presso la Fast e le segreterie delle associate. E’ anche possibile registrarsi (a pagamento) sul sito www.buildupexpo.com.
Informazioni per “Build Up Expo 2007”
Orario visitatori: 10.00-18.00 continuato
Ingressi visitatori: Porta Est, Porta Ovest

Come arrivare a Build Up Expo

In Auto:
dalle autostrade A7 Genova e A1 Bologna: Tangenziale Ovest dir. Nord e indicazioni Fiera Milano; da Milano autostrada A4 Torino-Venezia: uscita Pero-Fiera Milano.
In Treno:
Stazione Centrale: metro Linea Verde (dir. Abbiategrasso/fermata Cadorna-Triennale), poi Linea Rossa (direzione Rho-Fiera).
In Metro:
Linea Rossa per Rho-Fiera Milano.
In Aereo:
da aeroporto Linate: autobus n° 73 per piazza San Babila e metro Linea Rossa per Rho-Fiera Milano; da aeroporto Malpensa: treno Malpensa Express ogni 30” per Milano Stazione Cadorna e metro Linea Rossa per Rho-Fiera Milano.
Segreteria

Fast
P.le R. Morandi, 2 – 20121 Milano
Tel. 02.77790305-304
Fax 02.782485
e-mail: ivana.marin@fast.mi.it
 

 

Torna all'elenco