Bioenergia
Strategie, tecnologie, esperienze concrete

Venerdì 5 febbraio 2010

 nell’ambito di  Bioenergy Expo, Fieragricola, Verona Fiere

 

Atti del seminario

Presentazione
Pur non essendo una novità (infatti il genere umano brucia da millenni la legna), le bioenergie stanno richiamando l’interesse di decisori, investitori e tecnologi; ma anche dell’opinione pubblica; fino a diventare argomento di moda. Non solo per i benefici che possono dare; purtroppo anche per le loro conseguenze negative. Non va dimenticato infatti l’utilizzo distorto di alcune produzioni agricole che hanno fatto impennare i prezzi dei generi alimentari. In ogni caso la bioenergia è destinata a diventare sempre più una grande opportunità. Alla base del suo sviluppo irreversibile ci sono le continue oscillazioni dei prezzi dei combustibili fossili; l’esigenza di rendere più sicuro l’approvvigionamento energetico; la necessità di ridurre i gas climalteranti. Perciò l’Unione europea vuole ottenere il 20% della propria energia da fonti rinnovabili entro il 2020; per l’Italia il traguardo è fissato al 17%. L’introduzione di biocarburanti nel settore dei trasporti deve arrivare al 10%. Così l’agricoltura ha la grande occasione di ampliare le sue potenzialità trasformandosi, ove possibile, in agroenergia. Il convegno presenta il peso attuale delle bioenergie nello scenario energetico; illustra le recenti strategie adottate dall’Unione europea relativamente alle fonti rinnovabili. Fanno seguito le politiche italiane del settore, con i tradizionali ritardi e incertezze. Un ulteriore contributo riguarda la nuova funzione dell’agricoltura da riconvertire alla produzione energetica, senza compromettere la finalità alimentare. Ma poiché più delle parole contano i fatti, l’evento si conclude con le testimonianze di alcuni operatori del settore che stanno gestendo significative attività di successo per la produzione di bioenergia.
 

  Relazioni

Saluto ai partecipanti e introduzione ai lavori
Alberto Pieri, segretario generale Fast

Le bioenergie nello scenario energetico mondiale
Alessandro Clerici, presidente Fast, presidente onorario Wec-World energy council Italia

Le strategie dell’Unione europea per le bioenergie
Samuele Furfari, coordinamento della politica energetica, Dg Tren, Commissione europea

La situazione italiana e le prospettive future
Walter Merzagora, consigliere Itabia

La produzione agro-energetica: una nuova opportunità per l’agricoltura
Stefano Amaducci, Facoltà di Agraria, Università Cattolica del S. Cuore

 

Esperienze di successo presentate dagli operatori



video

 
Guido Pagan Griso
Consulente tecnico del 
Comune di Badia Calavena, Verona
Gianni Nichele
Presidente Azienda “La Stalla
Sociale di Monastier”
 
Programma del seminario

Video del seminario