CORSO DI FORMAZIONE

Modelli per la qualità dell’aria
negli Studi di Impatto Ambientale

Seminario, 21/22/23 novembre 2007

Centro Congressi Fast, P.le R. Morandi 2, 20121 Milano

 

PRESENTAZIONE

Il corso illustra le problematiche relative all’utilizzo di modelli per la valutazione della qualità dell'aria nell'ambito di uno Studio di Impatto Ambientale, alla luce della normativa vigente sulla qualità dell'aria e sulla V.I.A.
Per la stima degli impatti di un'opera sulla qualità dell'aria si ricorre a modelli matematici per la valutazione della dispersione, della trasformazione e della deposizione di inquinanti in atmosfera. Nello Studio di Impatto Ambientale si dovrà specificare quale modello è stato utilizzato e come è stato usato (quali parametri, quali dati di ingresso), e fornire inoltre in maniera esauriente tutte le informazioni e i riferimenti che illustrino l'adeguatezza dell'applicazione del modello al caso in esame.
Durante il corso verranno presentate le basi teoriche della modellistica della dispersione e trasformazione degli inquinanti in atmosfera e verrà illustrato l'uso dei modelli tramite tre strumenti:

-     - Modello WinDimula3: modello di dispersione gaussiano multisorgente per la valutazione delle concentrazioni in aria a livello del suolo degli inquinanti, con cui è possibile simulare la dispersione sia su periodi brevi (short term, un unico set di dati meteorologici: direzione, velocità del vento, classe di stabilità, altezza di rimescolamento) che su periodi più lunghi (un giorno, mese, una stagione, un anno). Il modello tiene conto delle condizioni di vento debole e  rispetto alla versione precedente considera le deposizioni secche e umide.

-     - Modello CalWin (CALMET-CALPUFF): modello Lagrangiano a puff che tiene conto delle disomogeneità del campo del vento e della presenza di orografia complessa.

-     - Modello Caline4: modello di diffusione gaussiano a plume che simula la diffusione dovuta ad una o più sorgenti lineari (strade).

L’impostazione didattica del corso si articolerà alternando lezioni teoriche ad esercitazioni pratiche da realizzare su computer opportunamente installati; questo permetterà ai partecipanti di acquisire un quadro completo e aggiornato della problematica. Durante lo svolgimento del corso verrà  distribuito opportuno materiale didattico.

DOCENTI
Mario Cirillo
Responsabile del servizio qualità dell'aria di APAT- Agenzia per la protezione dell'ambiente e dei servizi tecnici
Caterina D'Anna
APAT - Agenzia per la protezione dell'ambiente e dei servizi tecnici

PROGRAMMA
Mercoledì 21 novembre 2007

9.00    Registrazione dei partecipanti
9.30
    La qualità dell'aria: cause, effetti, aspetti normativi
          Mario C. Cirillo (APAT)
11.00  Pausa caffè
11.15  Fisica della bassa atmosfera
         Mario C. Cirillo (APAT)
13.00  Pausa pranzo
14.00  Modelli per la qualità dell’aria: generalità e gaussiani
         Mario C. Cirillo (APAT)
16.00  Pausa caffè
16.15  Modello di dispersione per sorgenti puntuali e areali: esempi pratici (WinDimula3) 1° parte
         Caterina D'Anna (APAT)
18.30
  Chiusura della giornata
Giovedì 22 novembre 2007

9.00    Modello di dispersione per sorgenti puntuali e areali: esempi pratici (WinDimula3) 2° parte
          Caterina D'Anna (APAT)
11.00  Pausa caffè
11.15
  I modelli di dispersione avanzati
          Mario C. Cirillo (APAT)
13.00  Pausa pranzo
14.00  Uso di un modello di dispersione di tipo langrangiano a puff: esempi pratici (CalWin) 1° parte
         Caterina D'Anna (APAT)
16.00  Pausa caffè
16.15  Uso di un modello di dispersione di tipo langrangiano a puff: esempi pratici (CalWin) 2° parte
         Caterina D'Anna (APAT)
18.30
  Chiusura della giornata

Venerdì 23 novembre 2007

09.00   Inventari delle emissioni e trasformazione degli inquinanti nell’atmosfera
           Mario C. Cirillo (APAT)
11.00   Pausa caffè
11.15   Modelli di dispersione gaussiano per sorgenti lineari: esempi pratici (Caline4) 1° parte
13.00   Pausa pranzo
14.00   Modelli di dispersione gaussiano per sorgenti lineari: esempi pratici (Caline4) 2° parte
          Caterina D'Anna (APAT)
16.00   Pausa caffè
16.15   Ulteriori esempi pratici e discussione
           Mario C. Cirillo (APAT) Caterina D'Anna (APAT)
17.00   Chiusura della corso

INFORMAZIONI GENERALI
Quote di partecipazione
Euro 700 + (IVA 20%) per chi perfeziona il pagamento entro il 21 ottobre 2007
Euro 850 + (IVA 20%) oltre tale data.
Le quote consentono la partecipazione alle lezioni, al pranzo di lavoro presso il ristorante Cavour, alle pause caffè.
Ciascun partecipante riceve il materiale didattico messo a disposizione dai docenti.
Alla fine del corso viene rilasciato l'attestato di frequenza.

Modalità di iscrizione
Per l'iscrizione compilare e inviare la scheda di iscrizione  via e-mail o via fax.

Rinunce
In caso di eventuali rinunce non pervenute per iscritto entro 10 giorni dall'inizio del corso, la Fast addebita e/o trattiene l'intera quota di partecipazione e, a richiesta, viene inviata la documentazione.
La Fast si riserva la facoltà di annullare i corsi o modificarne il programma, dandone tempestiva comunicazione agli iscritti.

Sede del corso
Centro Congressi Fast, P.le Rodolfo Morandi 2, 20121 MILANO

Mezzi pubblici
MM3, fermata Turati -
MM1, fermata Palestro - Bus 94 e 61 fermata P.zza. Cavour - Tram 1 e 2 fermata P.zza Cavour

Alberghi consigliati
Per chi partecipa alle iniziative organizzate presso il Centro Congressi, la Fast ha stabilito una convenzione con diversi hotel situati a Milano e in altre località limitrofe. Chi desiderasse alloggiarvi può usufruire della convenzione segnalando anticipatamente alla reception dell'hotel la propria partecipazione all'iniziativa.
Gli 'Hotel convenzionati sono disponibili alla pagina http://www.fast.mi.it/hotels.htm .

Per ulteriori informazioni

Segreteria Fast, P.le R. Morandi 2, 20121 Milano

Ivana Marin, tel. 02 77790.305, fax 02 782485, e-mail: ivana.marin@fast.mi.it