Federazione delle associazioni scientifiche e tecniche
fondata  nel 1897 a Milano

Sede: p.le R. Morandi 2, 20121 Milano - Tel. 02 77790304/305 Fax 02782485 Email: fast@fast.mi.it
Cod Fisc. e P.Iva 00916540156 - Camera di Commercio Milano REA n° 1603930

Home

Chi siamo Attività  Centro Congressi Pubblicazioni Sede Contatti 

English

   
LA FAST STATUTO E REGOLAMENTO
Fondata a Milano nel 1897, la Fast, Federazione delle associazioni scientifiche e tecniche, riunisce, integrandone l’azione autonoma, le più qualificate o rappresentative associazioni tecniche che raggruppano più di 50 mila soci.
La Fast è un'istituzione indipendente senza fini di lucro, legalmente riconosciuta con decreto del Ministro dell’università e della ricerca scientifica e tecnologica del 30 ottobre 1995, che opera a livello nazionale ed internazionale per:
- offrire servizi qualificati alle imprese e alla pubblica amministrazione;
- favorire la partecipazione ai programmi europei di ricerca e di diffusione tecnologica;
- progettare e realizzare iniziative di formazione avanzata e aggiornamento professionale;
- approfondire le conoscenze nei campi della politica della ricerca e dello sviluppo tecnologico;
- promuovere il dibattito culturale, l’informazione e la divulgazione scientifica.

Il centro congressi Fast è la sede privilegiata per queste attività.
La FAST è ente accreditato presso la Regione Lombardia per i servizi di formazione
Statuto Fast                Statuto Foist

Regolamento  per l'ammissione di nuove associazioni federate
Possono diventare Soci effettivi o Soci corrispondenti della Federazione le Associazioni e le sezioni, definite all’inizio del articolo 1 dello Statuto, che ne facciano domanda e vengano accolte dal Consiglio Direttivo. Possono far parte della Federazione in qualità di Soci le Associazioni e le sezioni di Associazioni nazionali che siano esclusivamente culturali e che svolgano la loro attività nell’ambito delle discipline scientifiche e tecniche e loro applicazioni. Compatibilmente con la disponibilità di locali, i Soci fondatori ed i Soci effettivi hanno a disposizione nella Casa delle Associazioni i locali per uso ufficio loro assegnati e possono, inoltre, fruire di tutti i locali e i servizi di uso comune, secondo le disposizioni dell’apposito regolamento. I Soci corrispondenti non hanno a disposizione locali per uso ufficio nella Casa delle Associazioni, ma possono fruire dei locali e servizi di uso comune, a giudizio del Consiglio Direttivo. I Soci godono di particolari facilitazioni per l’uso delle sale di riunione e di esposizione. Non possono essere Soci della Federazione le Associazioni che comunque svolgano, anche parzialmente, attività di ordine sindacale o rappresentino interessi di categoria.
CONSIGLIO DIRETTIVO FAST 2010/2012 BREVE STORIA DELLA  FAST
Presidente
Roberto Negrini
Prof. ordinario Politecnico di Milano




Vicepresidente
Stefano Rossini, Presidente SCI Sezione Lombardia

Segretario Generale
Alberto Pieri

Consiglieri
Roberto Bacci, Direttore del CEI, Comitato elettrotecnico italiano
Giancarlo Bianchi, Presidente AIAS - Associazione professionale italiana ambiente sicurezza
Luisa Cifarelli, Presidente SIF, Società italiana di fisica e Università di Bologna
Giorgio Gavelli, Enea
Fabrizio Lain, Assolombarda
Carlo Marchisio, Presidente ANIPLA - Associazione nazionale italiana per l'automazione
Walter Nicodemi, AIM - Associazione italiana di metallurgia
Giovanni Palermo, Direttore AICA - Associazione italiana per l'informatica e il calcolo automatico
Sandra Rondinini, Università di Milano
Carlo Valtolina, Presidente del Collegio degli ingegneri e degli architetti di Milano

Collegio dei revisori dei conti
Alessandro Mascioli
Gilberto Ricci
Marta Saccaro


______________________________________________________


DOVE SIAMO

(visualizza la cartina)

PER ULTERIORI INFORMAZIONI

Fast
P.le R. Morandi 2, 20121 Milano
tel. 77790304/305/308

Email: fast@fast.mi.it
18 giugno 1897
Nasce a Milano la Federazione delle società scientifiche e tecniche, su iniziativa di Giuseppe Colombo e Cesare Saldini, sostenuti e coadiuvati da altre personalità del mondo accademico e imprenditoriale di fine secolo, fra cui Galileo Ferraris e Giovanni Battista Pirelli. Partecipano alla creazione, o vi aderiscono subito dopo, le più qualificate istituzioni tecnico-scientifiche: il Collegio degli Ingegneri e degli Architetti, la Società chimica di Milano, l'Associazione elettrotecnica, sezione di Milano, la Reale società di igiene, l'Associazione tra metallurgici ed affini, l'Associazione sanitaria milanese e la Società farmaceutica.
24-26 ottobre 1897

“Prima riunione annuale dell’Elettrotecnica”: la prima manifestazione organizzata dalla Federazione nella propria sede di Via S. Paolo a Milano
1946

La Fast viene rilanciata grazie all'impegno congiunto di tre associazioni: la Società chimica italiana, sezione Lombarda, l'Associazione elettrotecnica, sezione di Milano e l'Associazione italiana di metallurgia.
1950

Luigi Morandi é nominato presidente della Fast. Ricoprirà la carica fino al 1968. Questo è un periodo di sviluppo sorprendente per la Fast, che diventa il più importante riferimento in Italia su numerose tematiche tecniche e scientifiche, passando da una funzione di promozione culturale per le federate, ad un ruolo di pubblica utilità, inserendosi nel più vasto contesto nazionale e internazionale.
1956

La Federazione organizza alla Fiera di Milano la prima convegno ed esposizione della chimica presso il Museo della scienza e della tecnica
1962
Lo scultore Giacomo Manzù realizza il logo della Fast. Il papiro richiama la divulgazione del sapere: i vari rami rappresentano le associazioni, che messe insieme formano l'Associazione
1965

Il Presidente della Repubblica Giuseppe Saragat visita la Fast ed inaugura la Foist-Fondazione per lo sviluppo e la diffusione dell’istruzione scientifica e tecnica.
1967

La Fast organizza il convegno “La ricerca industriale per l’Italia di domani”, che costituisce le basi per la costituzione del Fondo Imi per la ricerca applicata
7 dicembre 1967

Il Comune di Milano conferisce alla Fast la medaglia d’oro di benemerenza per l’alto rigore scientifico e per lo studio dei problemi più urgenti della tecnica moderni.
1970

Con la manifestazione “L’uomo e l’ambiente” organizzato dalla Fast, si prepara la partecipazione italiana alla conferenza Onu del 1972.
16 novembre 1971

Gli astronauti dell’Apollo 15 Scott, Vorden e Irwin intervengono alla tavola rotonda organizzata dalla Fast sui risultati scientifici delle missioni spaziali.
1983
Esce il primo rapporto sulle biotecnologie, a cura della Fast
1987

Inizia l’attività della Fast quale organizzatore italiano del Premio europeo per i giovani scienziati
25 ottobre 1988

Alla presenza del sottosegretario agli esteri Susanna Agnelli viene presentato il rapporto Onu “Our Common Future” nell’ambito del convegno “Ambiente e sviluppo sostenibile”.
1988

Esce il libro bianco sulla qualità, a cura della Fast. Nello stesso anno nasce Fast sportello europa, uno strumento per diffondere in Italia le informazioni sui progetti europei di ricerca, cui seguirà la costituzione della Task Force Ricerca europea e l’Apre-Agenzia per la promozione della ricerca europea
11-13 novembre 1990
La Fast organizza la prima edizione del programma “Milano incontra i Premi Nobel”
1991

La Fast entra a far parte della rete europea OPET per la diffusione delle nuove tecnologie nel campo energetico; è l’inizio della realizzazione di molti progetti europei nel settore dell’energia
1995
La Fast costituisce la AAA-associazione analisti ambientali e il Centro VIA Italia
2005

La Fast costituisce H2It, l’Associazione Italiana per l’idrogeno e le celle a combustibile

Federazione delle associazioni scientifiche e tecniche
p.le R. Morandi 2, 20121 Milano - Tel. 02 77790304/305 Fax 02782485

Sito ottimizzato per risoluzione 800x600, Browser: Microsoft Internet Explorer, per problemi di visualizzazione contattare il webmaster
Webmaster : Alessandro Villa - Email:
villa@fast.mi.it